Cerca
Close this search box.

Petros, la mascotte di Mykonos

Da anni ormai, l’isola di Mykonos è conosciuta in tutto il mondo per il suo essere festaiola, e negli ultimi tempi, ahimè, per essere anche l’isola più costosa di tutta la Grecia. Ma quanti conoscono Petros il pellicano, la mascotte di Mykonos? Uno dei personaggi più iconici dell’isola di Mykonos è senza ombra di dubbio […]

Da anni ormai, l’isola di Mykonos è conosciuta in tutto il mondo per il suo essere festaiola, e negli ultimi tempi, ahimè, per essere anche l’isola più costosa di tutta la Grecia. Ma quanti conoscono Petros il pellicano, la mascotte di Mykonos?

Uno dei personaggi più iconici dell’isola di Mykonos è senza ombra di dubbio il pellicano, ma vi siete mai chiesti come mai proprio questo buffo volatile che, tra l’altro, non è nemmeno nativo del Mar Egeo?

La sua storia è davvero particolare e molto toccante!

petros mykonos e la sua mascotte

Petros, la mascotte di Mykonos: la storia

Dunque, si racconta che intorno alla fine degli anni ’50, un pellicano fu trovato ferito su una spiaggia dell’isola dal pescatore Charitopoulos, il quale se ne prese molta cura.

Una volta guarito, il simpatico pellicano decise di stabilirsi sull’isola e, subito, per gli isolani divenne la loro mascotte tanto da essere battezzato col nome di Petros.

Tutti pazzi per Petros!

Tutto il mondo, ben presto, venne a conoscenza di questa meravigliosa storia d’amore tra i locali e Petros, che furono in tantissimi i visitatori che negli anni scelsero, appunto, Mykonos come meta di vacanza. L’uccello ormai era il simbolo dell’isola, tutti erano affezionati a lui ed al suo essere riconoscente nei confronti di chi si prese cura quando ne aveva più bisogno.

Mykonos e la causa all’isola di Tinos

Petros Mykonos: L'originale Petros gioca con un gatto, sotto l'occhio vigile di Thodoris Kiradonis, il pescatore che, secondo la leggenda, lo salvò.
© Dmitri Kessel/Life Collection/Getty Images/Ideal Image

Si racconta che in un giorno di esplorazione, il pellicano Petros volò sulla vicina isola di Tinos facendo innamorare anche gli abitanti di quell’isola, che decisero, così, di “adottarlo” in quanto pensavano che fosse arrivato fin lì per stabilirvisi.

Gli abitanti di Myonos, appresero subito la notizia e non ne furono per niente entusiasti. Decisero, così, immediatamente di provare a riprendersi la custodia del loro amato volatile.

In che modo agirono? Facendo causa all’isola di Tinos.

Il suo caso è, infatti, il primo (e ultimo) caso giudiziario in Grecia per quanto riguarda la custodia di un volatile. 

La sentenza del tribunale si è conclusa a favore degli isolani di Mykonos e Petros è stato restituito ai suoi luoghi familiari. Gli abitanti erano così felici che organizzarono una festa di bentornato a casa, trasformando il ritorno di Petros in una festa, con le campane delle chiese che suonavano allegramente!

Petros, la mascotte di Mykonos: il bel bel gesto di Jacqueline Kennedy

Petros mykonois: la first lady J. Kennedy a Mykonos con il pellicano
Ph. US Embassy Athens

Petros trascorse ben trent’anni felici passeggiando tra i vicoli della chora di Mykonos, fino a quando, verso la fine degli anni ’80, l’isola ne pianse la sua morte. Alcuni dicono che fu travolto da un’auto (una delle tante teorie) altri invece smentiscono..

Con la scomparsa del pellicano, Mykonos non fu più la stessa, portando tanta tristezza nel cuore dei suoi abitanti e questa notizia fece ben presto il giro del mondo, tanto che, la allora first lady statunitense Jacqueline Kennedy Onassis , visitatrice abituale dell’isola, decise di donare un nuovo pellicano: Irini.

Mykonos ed i suoi tre pellicani

Sembrerebbe che poco dopo anche lo zoo di Amburgo donò all’isola un altro pellicano dal nome Petros. Alcuni anni dopo, un altro pellicano ferito arrivò sull’isola, dove fu curato e adottato come Nikolas.

Dove incontrare i tre pellicani?

Petros Mykons: uno dei tre pellicani

Dove poter avvistare i pellicani? Solitamente li si vede passeggiare nella zona Little Venice, pensate! Dopo due anni, dopo tante ricerche, ho avuto finalmente la fortuna di beccare uno di loro, (tra l’altro proprio quando stavo per perdere le speranze) non so chi di preciso, per puro caso proprio in una taverna lì vicino, e non potevo certo non fermarmi a fare tantissimi scatti e video 😂

Petros Mykonos: una storia d’amore che durerà per sempre

Concludo questa bellissima storia dicendo che, il vecchio caro Petro il pellicano era caro a tantissime persone, si è goduto ogni attimo della sua vita in quel di Mykonos in un modo unico e toccante e tutti gli abitanti dell’isola, e non solo, non lo dimenticheranno mai.

ilmioviaggioingrecia

ilmioviaggioingrecia

Ti porto a scoprire una Grecia vera ed autentica, come non ha mai fatto sino ad ora!

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp

3 risposte

  1. Ciao, due anni fa sono stata a Mykonos e ho visto due pellicani che passeggiavano all’ingresso di Mykonos, (venendo dal porto).. vicino i negozietti di souvenir…fantastici !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About Me

Benvenuto nel bellissimo mondo ellenico de “Il mio viaggio in Grecia”, il blog che racconta di Grecia, quella autentica e vera.

Qui troverai consigli di viaggio, itinerari, ricette e tanto altro su tutto ciò che riguarda la nostra meravigliosa Grecia.

xoxo

Social Channels

Articoli Recenti

You cannot copy content of this page