Isola di Skiathos: ma è davvero così “orribile”?

Ormai è mia abitudine fantasticare mesi (o addirittura anni prima) su un viaggio che vorrei tanto intraprendere nella mia amata Grecia. Inizialmente, la scelta di questo 2022, era ricaduta su Chios e Fourni, fino a quando non mi son resa conto che in tantissimi, nei gruppi della Grecia, lasciavano recensioni non molto “ganze” sulla povera isola di Skiathos.

“Troppi italiani, si mangia male, non c’è niente da fare, mare e spiagge orribili, non è Grecia”.

Queste che avete appena letto sono solo alcune delle considerazioni che diverse persone hanno dell’isola; ma sarà davvero così? Per questa ragione ho ricambiato tutto il mio programma, perché volevo a tutti i costi vedere con i miei occhi la “terribile” isola di Skiathos.

Isola di Skiathos: Passeggiando nella sua chora

Isola di Skiathos: premessa

Che l’sola di Skiathos è quella più presa d’assalto dai turisti, rispetto a Skopelos ed Alonissos, è vero, ma cosa ci si può mai aspettare da un’isola dotata di voli diretti provenienti da ogni parte del mondo, Italia inclusa? Quello che forse ancora oggi molti non sono in grado, o forse rifiutano, di capire, è che un posto (in questo caso in Grecia) più è facile da raggiungere e più, di conseguenza, si crea calca, ma attenzione! Questo però non è indice di “posto meno greco” eh? Anche Santorini ogni anno registra milioni di visitatori e, nonostante tutto, conserva ancora oggi la sua autenticità (non parlo di Thira ed Oia).

Ora, fatta questa breve premessa, vi posso garantire che l’isola ha il suo gran bel potenziale: scopriamolo insieme…

Come arrivare a Skiathos e come muoversi

Tra le isole consigliate per chi è alla ricerca di una vivace movida troveremo sicuramente l’isola di Skiathos e per raggiungerla esistono diverse soluzioni:

Aereo

Come detto proprio poc’anzi, arrivare a Skiathos è molto semplice, dal momento che è collegata in modo diretto con l’Italia grazie alle compagnie aeree low cost come WizzaAir, Volotea, Easyjet e Ryanair, oppure si può optare per la compagnia di bandiera greca Aegean che farà, però, scalo ad Atene.

Traghetto

In alternativa potrete prendere il traghetto da Salonicco o da Volos; io, ad esempio, son approdata sull’isola di Skiathos dal porto di Volos con la compagnia Blue Star utilizzando il Pass Interrail.

Come muoversi

Anche se l’isola non è grandissima, secondo me, il mezzo più comodo per esplorarla è l’auto, dal momento che la zona nord dell’isola è tutta sterrata, ciò non toglie, però, che potete tranquillamente affittare uno scooter (non un cinquantino altrimenti alla prima salita tornate indietro). Il quad non ve lo consiglierò mai, mi spiace! Se volete sapere il perché, CLICCATE QUI.

In Grecia e, soprattutto sulle isole, il sevizio bus è davvero molto efficiente ed è per questo motivo che se tra voi c’è chi preferisce risparmiare sul costo del noleggio del mezzo, allora può muoversi col bus locale, ma prima di farlo occorre sapere che:

  • ci sono tre linee, VERDE (con direzione Monastero Evangelistria), BLU (direzione Chanemos), ROSSA (percorre tutta la zona sud passando per ben 26 fermate);
  • i biglietti si fanno a bordo e costano 1,80€ a tratta, non esistono abbonamenti e solo contanti (meglio ancora se spicci);
  • in alta stagione i bus passano con una frequenza di circa ogni 20 minuti;
  • la zona nord-ovest non è collegata col servizio bus;
  • le fermate sono numerate.

Cosa fare a Skiathos

A Skiathos non si può certamente dire che ci si annoia dal momento che son davvero tante le cose che si possono fare, volete qualche esempio?

Passeggiare nella penisola di Bourtzi

Isola di Skiathos: vista dalla penisola di Bourtzi
Vista dalla Penisola di Bourtzi

La penisola di Bourtzi si trova esattamente tra il porto nuovo ed il porto vecchio dell’isola di Skiathos, ed è una vecchia fortezza veneziana costruita per difendere l’isola dai pirati, ed è collegata alla terra ferma attraverso un ponte. Qui è bellissimo camminare ed ammirare lo splendido panorama che avvolge Skiathos Town, magari sorseggiando un bicchiere di vino nell’unica caffetteria presente. Cos’altro fare? Se siete fortunati potete anche, addirittura, visitare il Museo della Tradizione Nautica e Culturale, io ad esempio non son stata fortunata.

Perdersi per le stradine di Skiathos Town

Isola di Skiathos: passeggiando per vie di Skiathos Town
A spasso per le vie di Skiathos Town

Devo dire che il centro della città di Skiathos è davvero molto carino e soprattutto vivace, pieno di colori, di ottimi profumi che vengono fuori dalle tantissime taverne che ci sono nei dintorni, ed i gattini che si improvvisano guide turistiche per poi perdersi tra i vari vicoletti della città.

Torre dell’orologio della Chiesa di Agios Nikolaos

Isola di Skiathos: panorama dalla Torre dell’Orologio della Cheisa di Agios Nikolaos
Vista pazzesca dalla Terrazza della Chiesa di Agios Nikolaos

Lo sapevi che sulla terrazza della Chiesa di Agios Nikolaos è stata girata una scena del celebre film “Mamma Mia”? Come detto tante volte, io ne son una fan accanita e non potevo certamente lasciarmi sfuggire questo posto tanto sognato, visto milioni di volte attraverso uno schermo. Il panorama da quassù è veramente strepitoso.

Vedere gli aerei atterrare ad un palmo dal proprio naso

Atterraggio da brivido

L’aeroporto Alexandros Papadiamantis dell’isola di Skiathos è stato definito come uno degli aeroporti più pericolosi del mondo; ma perché mai? Essendo un ‘isola piccolina, non offriva a quei tempi lo spazio necessario per dar vita ad un aeroporto, ma sapete benissimo che per i greci “niente è impossibile”, perciò cosa hanno fatto? Hanno utilizzato una parte di spiaggia e l’hanno unita ad un pezzo di isoletta, chiamata Lazareta (dal nome è facile intuire che era destinata al ricovero dei malati di lebbra), ed ecco qui, che son riusciti ad avere un aeroporto dalla pista stretta e piccola.

Gli aerei, al momento dell’atterraggio, si abbassano veramente tantissimo, così tanto che si ha come l’impressione che ti stiano per arrivare addosso. Questa caratteristica, ha fatto si che, la zona adiacente alla pista, sia divenuta a tutti gli effetti una destinazione ricercatissima dai «planespotters», ovvero gli amanti degli atterraggi da brivido.

Ovviamente i pericoli non sono mancati in passato: diverse persone sono rimaste ferite, spazzate via dallo spostamento d’aria generato dagli aerei…perciò, mi raccomando, cercate di fare molta attenzione!

Io, purtroppo, ho avuto la nuvola di Fantozzi che mi ha perseguitato: la prima volta dopo più di un’ora d’attesa è cambiato il vento e quindi, gli aerei, son stati costretti ad atterrare dal lato opposto (vista la dimensione ridotta della pista, devono sempre atterrare contro vento); la seconda volta, mentre mi stavo recando nei pressi dell’aeroporto, l’unico aereo della mattina che potevo beccare (alle 10:20 avevo il traghetto per Skopelos), cosa è successo? L’aereo è arrivato in anticipo di mezz’ora, se non è sfiga questa!

Isola di Skiathos: dove dormire?

La scelta su dove dormire a Skiathos dipende molto da cosa un viaggiatore cerca: lontano dal caos e da tutti, vicino alle spiagge piú belle o in centro a Skiathos Town.

Isola di Skiathos: dove dormire a Skiathos?
Il nostro buongiorno iniziava così…

Io, ad esempio, ho scelto una via di mezzo, lontana dalla “caciara” del capoluogo ma non troppo, in modo da raggiungere la movida senza troppi sbattimenti, anche perché dovete sapere che, soprattutto in alta stagione, trovare parcheggio non è tanto facile. Quindi, dove ho soggiornato? A Megali Ammos, a 5 minuti esatti d’auto dal centro, 13 minuti se si vuole andare a piedi.

Considerazioni sull’isola di Skiathos

Siamo giunti al momento della verità, al momento della fatidica domanda:

È, l’isola di Skiathos, la meno greca, la meno bella, la meno “tutto” rispetto alle altre isole Sporadi Settentrionali?

Meno greca assolutamente no, come dico sempre, e lo dirò finché morte non mi separi dalla Grecia, non c’è nessun criterio che stabilisce cosa può essere considerata Grecia vera ed autentica e cosa no. Skiathos è un’isola della Grecia? Si, allora Skiathos è Grecia, PUNTO.

È la meno bella rispetto a Skopelos ed Alonissos? Avendole viste tutte e tre direi di si, ma ciò non vuol dire che è un’isola che sconsiglio, anzi, tutto il contrario: Skiathos va vissuta assolutamente, va vista (mi ricorda molto la mia battaglia per Corfù) con occhi diversi, non è, infatti, la quantità di gente che deve impedirvi di essere obiettivi, altrimenti questo significa che Roma è brutta, che è la città meno italiana solo perché è invasa da milioni di turisti, o sbaglio?

Perciò concludo dicendo: andate a Skiathos, amatela, vivetela…

Se dopo questo articolo vi è venuta già voglia di andare a Skiathos il prossimo anno ma non sapete da dove iniziare richiedeteci un preventivo di viaggio o una consulenza! CLICCA QUI

POTREBBE ANCHE INTERESSARTVI:

You may also like

16 commenti

  1. Sicuramente è un’isola da visitare fuori stagione, quando la calca turistica va scemando. Dalle foto sembra così romantica… io la visiterei anche in inverno, con il fascino che solo questa stagione Sto arrivando! emanare in posti mediterranei come questo.

  2. Io non ci sono mai stata e quindi non posso esprimermi, ma dalle tue foto mi pare che il mare sia molto bello. Io onestamente ci andrei, non fa niente se ci sono tanti italiani!

  3. Il concetto di “bello” è sempre molto relativo. Apprezzo la tua schiettezza. È giusto che ognuno possa farsi un’idea di un luogo vedendolo e vivendolo in prima persona. Magari a me questa località piacerebbe .

  4. Ammetto che probabilmente non sarebbe la mia prima scelta per un viaggio in Grecia ma essendo noi una famiglia a cui piacciono i viaggi itineranti mi sembra un’ottima tappa per un viaggio in Grecia! Grazie per i consigli!

  5. Mi è piaciuta tanto la tenacia con cui hai deciso di orientarti su questa scelta a prescindere dai commenti negativi che classificano l’isola. Mi è piaciuto tanto anche il tuo approccio con l’isola, che racconti in questo articolo. Sei andata con i pregiudizi dei turisti ma non ti sei fatta condizionare da questi e hai visto il bello, concentrandoti su cosa c’è da vedere e no su quanti turisti o meno ci sono! E alla fine ti sei goduta una bella vacanza! Complimenti!

    ps: a me dalle foto e da quello che racconti non mi sembra poi così brutta come dicono!

  6. Non ci sono mai stata quindi non posso dare un parere in merito ma credo che ogni luogo sia particolare e, visto senza pregiudizi, sa sicuramente regalare emozioni di tutto rispetto!

  7. Condivido il fatto che un luogo debba essere visto prima di giudicarlo, ognuno può trovare lati interessanti e diversi da valutazioni altrui. Io andrei sicuramente, non ho ancora visitato le Sporadi alla fine ricado sempre sulle Cicladi, apprezzo la tua franchezza e ne terrò conto

  8. Mi è piaciuto tantissimo questo articolo perché hai dimostrato con tutto il cuore che non bisogna mai credere a chi ti dice cose negative di un posto. A me era successo con Atene, con Sofia e con Mosca, e in tutti i casi i pregiudizi si sono rivelati infondati.
    Sai che ho pensato: “Mi ricorda Mamma Mia!” e infatti 🙂

  9. Direi proprio che Skiathos è un’isola che merita una visita. On -line di trovano commenti su tutto e la maggior parte delle volte le persone ha sempre qualche commento negativo da fare un po’ su tutto. Però la Grecia ha qualcosa di magico che ti fa sentire subito in vacanza, almeno per me!

  10. Ci sono stata a Settembre del 2021 e da amante della Grecia posso dire che a me è piaciuta e ci ho mangiato benissimo, ho trovato un’isola diversa, per vegetazione e clima che sono più mediterranei

  11. Non sapevo della cattiva fama di Skiathos e mi ha fatto morire il fatto che tu abbia cambiato i tuoi programmi per verificare! Comunque io ci andrei anche solo per vedere la chiesetta del film Mamma mia, che è uno dei miei film di culto.

Rispondi