Cerca
Close this search box.

Cosa fare ad Atene: consigli utili per vivere al meglio la città

Atene, la capitale della nostra amata Grecia, non sempre viene presa in considerazione come meta di viaggio, ma oggi, con il mio articolo, ti farò vedere cosa fare ad Atene, anche per un weekend; e si, non solo andare a visitare il Partenone! Molte volte leggo sui vari social che la città non viene molto […]

Atene, la capitale della nostra amata Grecia, non sempre viene presa in considerazione come meta di viaggio, ma oggi, con il mio articolo, ti farò vedere cosa fare ad Atene, anche per un weekend; e si, non solo andare a visitare il Partenone!

Molte volte leggo sui vari social che la città non viene molto apprezzata ed addirittura definita pericolosa, piena di immondizia e per nulla coinvolgente e mi chiedo, << ma stiamo parlando della stessa Atene? Siamo sicuri?>>.

Capisco che la bellezza è sempre soggettiva e non può assolutamente piacere ad ognuno di noi la stessa cosa, e meno male aggiungerei, ma ti prego non affibbiargli l’appellativo “pericolosa” perché non lo è affatto; con ciò, però, non sto assolutamente dicendo che Atene è la città più sicura del mondo…anch’essa come qualsiasi altra città del mondo ha le sue zone da evitare la sera, come Exarchia, Omonia e Metaxourgio.

Fino ad ora son stata ad Atene per ben sei volte, due delle quali da sola ed ho camminato per i vari quartieri della città anche in tarda notte, preso tantissime volte la metropolitana e non mi è mai capitato nulla, sarà solo fortuna? Non saprei, ma se devo essere sincera ho visto città molto più pericolose!

Come muoversi ad Atene?

Di mezzi per potersi muovere ce ne sono davvero tanti, bus, tram, taxi, ma il mezzo più utilizzato è senza ombra di dubbio la metropolitana.

La metropolitana di Atene

Cosa fare ad Atene: mappa metropolitana

La Metropolitana dispone di tre linee, che collegano il centro della città con la maggior parte dei luoghi d’interesse, con l’aeroporto ed il porto del Pireo. Noi la usiamo quasi sempre, sia nei casi in cui arriviamo in aereo che quando rientriamo da un viaggio sulle isole.

La metro, come già detto, è costituita da tre linee:

Linea 3 (blu)

La linea blu collega il centro della città con l’aeroporto, il tempo di percorrenza fino a Syntagma (ferma anche a Monastiraki) è di circa 45 minuti ed il costo del biglietto è di 10 euro (dato risalente a gennaio 2022); mi raccomando per la tratta Aeroporto – Atene e Atene – Aeroporto non è assolutamente valido il biglietto semplice.

Linea 2 (rossa)

La line rossa collega la Stazione ferroviaria di Larissis con Piazza OmoniaPiazza Syntagma e Acropoli.

Linea 1 (verde)

Cosa fare ad Atene: il treno elettrico della linea verde

La linea verde, conosciuta come l’ “elektriko“, ovvero treno elettrico, permette di raggiungere il Porto del Pireo, da dove è possibile prendere le navi per le isole greche. Per chi non lo sapesse, la linea 1 è la più antica di tutte di tutte e tre; fu inaugurata nel febbraio del 1869, come treno a vapore che collegava Atene e il Pireo e nel 1904 fu dotata di un sistema elettrico.

Biglietti e tariffe

I prezzi del biglietto della metropolitana possono variare in base alla tipologia scelta, e mi raccomando, sali a bordo munito di biglietto altrimenti riceverai una salatissima multa:

  • BIGLIETTO SINGOLO : Intero 1,20 euro Ridotto 0,50 euro;
  • BIGLIETTO GIORNALIERO: 4,10 euro;
  • BIGLIETTO DI 5 GIORNI: 8,20 euro;
  • BIGLIETTO TURISTICO: 20 euro;

Muoversi a piedi

Secondo il mio punto di vista non c’è cosa più bella che esplorare Atene (o per lo meno alcuni quartieri) a piedi, e dal momento che amo camminare e fare trekking, penso di poter consigliare la “camminata” a tutti coloro che condividono la mia stessa passione.

E poi, camminare ad Atene è come farlo ogni volta nel passato, dietro ad ogni angolo c’è un pezzo di storia che ti attende!

Come raggiungere il centro di Atene dall’aeroporto

Per raggiungere il centro di Atene dall’aeroporto è abbastanza semplice e puoi farlo in tre diversi modi:

Metropolitana

La scelta più comune di moltissimi viaggiatori ricade sulla metropolitana che si trova proprio di fronte al terminal degli arrivi; arrivare lì richiede solo pochi minuti.

Prendendo la metropolitana (linea blu) ti permetterà di raggiungere direttamente il centro di Atene attraversando le stazioni centrali che includono Syntagma, Monastiraki, Kerameikos ed il Porto del Pireo.

Costo di ogni singola corsa: 9 €.

Orari di partenza
Partenza dall’aeroporto di Atene
06:32, 07:02, 07:32, 08:02, 08:32, 09:02, 09:32, 10:02, 10:32, 11:02, 11:32, 12: 02, 12:32, 13:02, 13:32, 14:02, 14:32, 15:02, 15:32, 16:02, 16:32, 17:02, 17:32, 18:02, 18:32, 19:02, 19:32, 20:02, 20:32, 21:02, 21:32, 22:02, 22:32, 23:02, 23:32.
Il tempo fino all’arrivo a Syntagma è di 38 minuti

Bus

L’autobus è il mezzo più economico per raggiungere il centro di Atene dall’aeroporto, di conseguenza il mezzo più lento rispetto alla metropolitana.

Ma il bus è da ritenersi più vantaggioso rispetto alla metro in quanto il servizio è sempre attivo 24 ore su 24.

Quattro sono le linee bus che collegano la città e l’aeroporto:

  • linea X95: Syntagma – Athens Airport: collega l’aeroporto alla piazza centrale di Atene, a poca distanza dall’Acropoli e dal Partenone, il tempio di Zeus Olimpo e le principali arterie commerciali della capitale. Corse ogni 15 minuti circa;
  • linea X96: Piraeus – Athens Airport: collega l’aeroporto al porto del Pireo. Corse ogni 20 minuti circa nelle ore diurne e 30 minuti nelle ore serali e notturne;
  • linea X93 Kifisou avenue – Athens Airport: collega l’aeroporto alla stazione bus interregionale. Corse ogni 40 minuti;
  • linea X97: Elliniko – Athens Airport: collega l’aeroporto alla stazione metro di Elliniko (linea blu). Corse in partenza ogni 40 minuti nelle ore di punta, che si riducono poi a una ogni ora.

Tutti gli autobus partono di fronte all’area Arrivi, tra le uscite 4 e 5, mentre in arrivo dal centro fermano all’area Partenze.

Il biglietto per una corsa singola costa 6 € e si può acquistare al chiosco nell’area di partenza degli autobus, direttamente a bordo o usando le biglietterie automatiche presenti nelle stazioni metro.

Taxi

Un’ultima soluzione è quella di affidarsi al servizio taxi, anch’esso attivo h24.

Il costo della corsa varia in base alla fascia oraria:

  • 05:00 – 00:00 = 45,00€
  • 00:00 – 05:00 = 65,00€

Per prenotare in anticipo un taxi ti consiglio di rivolgerti a Stavros Exarchos.

Per contattarlo puoi farlo tramite noi oppure direttamente dal suo contatto Facebook

Dove dormire ad Atene

Per chi non vuole essere succube dei mezzi di trasporto, il modo migliore per farlo è sicuramente quello di alloggiare nei pressi di Plaka! Dormire ai piedi dell’Acropoli è altamente costoso, perciò, per risparmiare, potete optare per queste tre strutture, testate personalmente da me (i primi due sono hotel, mentre il terzo è un grazioso attico con vista sul Partenone ed il Tempio di Zeus).

Athos Hotel

L‘Athos Hotel si trova nello splendido quartiere storico di Plaka ed è aperto tutto l’anno. La struttura offre un’opportunità unica per rilassarsi e godersi il soggiorno nella capitale in un ambiente molto amichevole e tranquillo, pur essendo praticamente a due passi dal centro. E proprio grazie alla sua posizione a Plaka, nel cuore della vecchia Atene, che l’Athos Hotel è il luogo ideale in cui soggiornare, così da poter visitare le principali attrazioni ateniesi praticamente a piedi. Noi qui ci siamo stati nell’Aprile del 2017 in occasione della Pasqua greca ortodossa (la nostra prima Pasqua Greca) e devo dire che ci siamo trovati molto molto bene, soprattutto perché si trova alle spalle della Cattedrale e quindi potrai immaginare come sia stato molto comodo per noi assistere a tutte le funzioni pasquali.

Hotel Arethusa

Questo hotel è praticamente a due passi dall’Athos, ci siamo stati qui solo di passaggio nel 2018 “, in attesa di prendere il traghetto il giorno dopo dal porto del Pireo, ma per noi ogni occasione è buona per tornare ad Atene! L’Arethusa è un hotel molto semplice ed economico nonostante la sua posizione centrale; nel prezzo della camera è inclusa una colazione continentale a buffet abbondante.

Alexander’s penthouse

Cosa fare ad Atene e dove dormire: Alexander's Penthouse

Alexander’s penthouse resterà sempre nel mio cuore ed è per questo che sarà sempre la nostra struttura preferita. Non è un hotel ma un piccolo attico situato al sesto piano con una vista da togliere il fiato. Il terrazzo della piccola cucina, dove è posizionato il divano letto, affaccia sull‘Acropoli, mentre la grande porta finestra (tutta vetro) della camera da letto, ti regala uno spettacolo sul Tempio di Zeus; ti lascio immaginare la sera, addormentarsi con tanta bellezza. La struttura si trova a pochi passi dall’Acropoli. Ora capisci perché ci ritorniamo sempre?

To Stay

dove dormire ad Atene: scegli To Stay Loft, situato nel quartiere Psyri a due passi da Monastiraki

Se invece vuoi una soluzione vicino a Piazza Monastiraki allora ti consiglio gli aparthotel di To stay loft ubicato nel quartiere Psyri in un ottima posizione centrale.

Ci son stata per una decina di giorni nel Marzo scorso e mi son trovata davvero bene; un piccolo monolocale (per una persona sola) con letto a soppalco dotato di ogni comfort necessario e soprattutto si può usufruire del terrazzo con vista Partenone.

Cosa fare ad Atene: alcuni posti da non perdere assolutamente

Piazza Syntagma ed il cambio della guardia

Cosa fare ad Atene: parata al monumento del Milito Ignoto della domenica

Qual è la prima cosa da fare ad Atene? In tantissimi iniziano visitando l’Acropoli, io, invece, mi godo la bellissima Piazza Syntagma. Si può dire che Syntagma rappresenta il cuore degli ateniesi, qui si trova il Parlamento e di fronte ad esso la Tomba del Milite Ignoto, sorvegliata giorno e notte dagli Euzonoi, guardia presidenziale. Qui, ogni mezz’ora si può assistere al cambio della guardia e se sei ad Atene di domenica, devi sapere che alle 10:37 inizia la suggestiva parata (con all’incirca 60 militari) del cambio della guardia; noi siamo riusciti ad assistere questo gennaio, e devo dire che è stato emozionante! Te lo consiglio assolutamente.

Via Ermou

Cosa fare ad Atene: Chiesa bizantina Panagia Kapnikares

Da Piazza Syntagma iniziamo a scendere lungo la Via Ermou, non solo è una delle principali vie pedonali del centro di Atene ma anche la più principale strada commerciale della città. A metà strada ti imbatterai nella chiesa bizantina di Panagia Kapnikareas, la chiesa più antica di Atene. Raramente la troverete aperta, ma se becchi il giorno fortunato, entra, noi lo abbiamo fatto ed è davvero splendida. Proseguendo la via a pochi metri della chiesa giungerai ad un’incrocio, voltati a sinistra…è una delle mie strade preferite, soprattutto la sera.

Ma prosegui il tuo cammino e come per magia ti ritroverai nella suggestiva Piazza Monastiraki.

Piazza Monastiraki

Cosa fare ad Atene: Piazza Monastiraki

Ubicato ai piedi dell’Acropoli, Monastiraki è una delle principali zone commerciali della città, il famoso luogo di incontro degli ateniesi e l’area circostante offre molte cose da vedere e da fare! In piedi, al centro della piazza, puoi vedere una miscela di epoche storiche, architettura e culture e molte strade che portano in direzioni diverse. L’area comprende l’Antica Agorà, uno dei più importanti siti archeologici di Atene, la Biblioteca Adriano e l’Agorà Romana con la Torre dei Venti. Ti andrebbe un frappè con vista dall’alto sull’Acropoli?

Pausa caffè al 360 Cocktail bar

Cosa fare ad Atene: Pausa cioccolata calda al 360 Cocktail bar

Dopo tutto questo esplorare ci vuole assolutamente una pausa caffè, perciò vieni insieme a noi e goditelo con vista! Siamo al 360 Cocktail bar, uno dei rooftop più belli della capitale. Qui, oltre ad una pausa frappè hai anche la possibilità di concederti un brunch o una cena con la magnifica vista dell’Acropoli.

Mercato delle pulci

Cosa fare ad Atene: mercato delle pulci Monastiraki

Il mercatino delle pulci di Monastiraki è un’esperienza da non perdere per nessuna ragione durante il tuo viaggio ad Atene. Gironzola in piazza Avissynias con i suoi antichi negozi mentre ti fai largo tra la moltitudine di ambulanti che vendono sia cianfrusaglie che oggetti preziosi; Spulcia tra libri vecchi, abiti vintage, souvenir, oggetti in pelle, gioielli e molto ancora. Dall’altro lato della strada si trova Psiri, che di giorno offre vari negozi di artigianato e gallerie, mentre la sera è un labirinto di caffè, bar, ristoranti e locali notturni.

Psyri

Ne quartiere di Psyri potrai ammirare tantissimi murales

Sul lato nord-est di Monastiraki si trova Psiri, un vecchio quartiere, un tempo pieno di laboratori di pelletteria e piccole fabbriche fino a quando un ministro, attraverso l’approvazione di una legge, trasformò il quartiere in uno dei luoghi più importanti per la movida notturna di Atene, oggi diventato uno dei circuiti non turistici da visitare assolutamente. Ma Psyri non è solo questo, io lo definisco come un enorme quadro a cielo aperto in quanto su quasi ogni edificio troverai impresso un bellissimo murales. L’area è piena di street art realizzate con tecniche di vario genere, alcuni sono veramente stupendi, e lo dico da non amante del genere. Il quartiere negli ultimi anni è diventato molto ricercato per Little Kook, il popolare caffè ispirato alle fiabe che ad ogni cambio stagione trasforma la zona in un vero libro fiabesco con temi differenti (Alice nel Paese delle Meraviglie, Peter Pan..).

Plaka

Cosa fare ad Atene: Plaka

Ci sono diversi modi per raggiungere Plaka, solitamente dopo una suggestiva visita all’Acropoli ed all’omonimo museo mi piace perdermi tra i suoi vicoletti che tanto mi emozionano e tu che sei appassionato di shopping sei nel post giusto!

Anafiotika

Per caso ti andrebbe di fare un salto nelle Cicladi? No, non son impazzita tranquillo! Devi sapere che ai piedi dell’Acropoli, a due passi da Plaka si nasconde Anafiotika, il quartiere ispirato all’arcipelago cicladico. Per saperne di più leggi il bellissimo ed interessante articolo scritto a riguardo.

Collina dell’Aeropago

La collina dell’Aeropago è il posto che più mi appartiene ad Atene, un luogo in cui mi sento leggera e dove ho visto uno dei tramonti più belli (insieme a quello in cima al Monte Licabetto); questo affioramento roccioso situato sotto l’Acropoli offre magnifiche vedute dell’Antica Agorá. Secondo la mitologia, fu su questa altura che Ares fu processato e poi assolto dal consiglio degli dèi per l’assassinio di Alirrozio, figlio di Poseidone.

Dionysiou Areopagitou Street

La Dionysiou Aeropagitou Street è una strada pedonale, adiacente al versante sud dell’Acropoli nel quartiere Makrygianni di Atene. L’inizio della strada, vicino a Amalias Avenue, ha edifici su entrambi i lati, ma dopo via Makrygianni gli edifici cessano per lasciare il posto al sito archeologico dell’Acropoli, all‘antico Teatro di Dionysio, al Museo dell’Acropoli e l‘Odeon di Erode Attico. Sulla via sono state trovate, addirittura, le fondamenta della casa di Proclo, e da pochi anni trovi anche la statua in memoria di Maria Kallas.

Giardino Nazionale e Zappeion

Cosa fare ad Atene: visita dello Zappeion

A pochi passi da Piazza Syntagma è possibile rifugiarsi in un’oasi lontana dal caos cittadino e soprattutto si trova un ottimo riparo in quei giorni caldi d’estate; sto parlando del grande polmone verde della capitale, il giardino nazionale. Oltre alla bellezza del parco, con un impressionante numero di specie vegetali, merita la pena visitare alcune delle sue zone, come il piccolo stagno, dove vivono pesci, il giardino botanico, i resti di alcuni monumenti e, persino, un piccolo parco zoologico, dove si possono vedere capre e galline. Per te che viaggi con bambini, il Giardino Nazionale dovrebbe essere una visita obbligatoria ma, se non è così, è comunque un luogo più che raccomandabile. Dall’interno del giardino stesso, è inoltre possibile raggiungere il famoso Zappeion, un edificio neoclassico il quale fu costruito per ospitare le discipline che si sarebbero svolte al coperto (soprattutto quelle legate alla lotta) durante le prime Olimpiadi moderne del 1896.

Stadio Panathinaiko

Cosa fare ad Atene: Stadio Panathinaiko

Da non confondere con quello della squadra di calcio Panathinaikos, lo stadio Panatikaiko, noto anche come Kallimarmaro, fu costruito nell’antica Grecia per ospitare i cosiddetti giochi panatenaici, ovvero in onore della dea Athena, protettrice della città. Nel 1896, invece, è stato teatro dei primi giochi olimpici moderni! Una volta dentro ti sembrerà di essere catapultato indietro nel tempo, se chiudi gli occhi riesci ancora a sentire gli spettatori che urlano entusiasti. Michele ha addirittura fatto una corsetta lungo tutto il perimetro, immedesimandosi in un’atleta dell’antica Grecia, ed alla fine si è anche autoproclamato vincitore, salendo sul gradino più alto del podio! Io invece lo osservavo, da seduta, divertita dagli spalti fatti interamente in marmo pentelico.

Monte Licabetto

La collina del Licabetto è il punto più alto di Atene e si trova nel quartiere Kolonaki, quartiere ricco di spazi verdi dove poter passeggiare e prendere qualcosa da bere nei suoi moderni bar ristoranti.. Arrivarci è facilissimo, noi dal centro abbiamo preso la metro da Piazza Syntagma, linea blu direzione Aeroporto fermata Evangelismos, dopodichè una bella camminata tutta in salita per circa una ventina di minuti, fino ad arrivare al punto dove si prende la teleferica (volendo puoi continuare anche a piedi ma con Athena ed Aurora abbiamo scelto la via più semplice). Un volta in cima ci si è aperto uno scenario mazzafiato ed abbiamo ammirato la capitale dall’alto in tutto il suo splendore aspettando il tramonto.

Orari e prezzi della teleferica

La teleferica opera tutti i giorni dell’anno dalle 9 del mattino fino all’1:30 di notte, con una frequenza che va dai 30 minuti ai 10 minuti, al costo di 7 euro. Durata del viaggio circa 3 minuti, Athena si è divertita tantissimo!

Pass combinato

Leggendo questo articolo, ti starai sicuramente chiedendo il perché non abbia inserito tra i posti da visitare: Acropoli, Tempio di Zeus, Biblioteca di Adriano, insomma tutti posti che quasi tutti hanno sentito nominare almeno una volta e quindi sono reperibili in rete. Il consiglio però che ti voglio dare, riguardante la visita in questi siti archeologici, è l’utilizzo di un pass combinato dal costo di 30 euro e che ti permetterà di vedere, entro un massimo di 5 giorni dal primo utilizzo, diversi siti evitando di fare la fila e soprattutto il suo prezzo è conveniente (basta pensare che solo l’ingresso all’acropoli costa 20 euro).

Quali attrazioni comprende?

Cosa fare ad Atene: Odeon di Erode Attico
  • Acropoli;
  • Antica Agorà;
  • Museo archeologico dell’Antica Agorà;
  • Museo archeologico del Kerameikos, o Ceramico;
  • Biblioteca di Adriano;
  • Kerameikos;
  • Agorà Romana;
  • Lykeion;
  • Tempio di Zeus.

Dove acquistare il biglietto combinato?

E’ possibile acquistare il biglietto direttamente da casa, evitando, così, di perder tempo dietro a lunghissime file.

Dove mangiare ad Atene

Se sei alla ricerca di posti unici ed autentici dove mangiare ad Atene allora sappi che puoi richiedere gratuitamente l’elenco segreto. Come fare?

Contattami su Instagram

Acquista la mini guida digitale di Atene

Acquistando la mini guida di Atene de “Il mio viaggio in Grecia” avrai l’occasione di vivere la capitale ellenica come nessun altro riesce a fare, scoprendo in questo modo una città diversa dal solito!

Tour guidati

Ph: Roberto Cortese

Un altro modo per scoprire una parte di Atene fuori dai circuiti turistici è quello di provare uno o più tour insieme a Roberto Cortese di greciavera.com.

PER I TOUR CLICCA QUI

Un rapido promemoria:

Ricorda che Il mio viaggio in Grecia è qui per guidarti nella pianificazione del tuo viaggio unico ed autentico in Grecia aiutandoti, così, step by step.

Se non hai trovato quello che stavi cercando o hai bisogno di consigli sul tuo prossimo viaggio non esitare a contattarci, faremo del nostro meglio per aiutarti.

Se ti piace quello che leggi, scorri verso la fine della pagina ed iscriviti alla newsletter, in questo modo sarai sempre aggiornato sui nostri nuovi articoli che riguardano la nostra amata Grecia.

Inoltre, seguici sulla nostra pagina Instagram.

Ed ora, dimmi, sei già stato ad Atene?

Picture of ilmioviaggioingrecia

ilmioviaggioingrecia

Ti porto a scoprire una Grecia vera ed autentica, come non ha mai fatto sino ad ora!

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp

32 risposte

  1. Prima di partire per Atene anche a me avevano detto le stesse cose: è pericolosa e sporca. Io non l’ho trovata affatto così, anzi me ne sono innamorata da subito! Chissà che città hanno visto quelli che la reputano così… Comunque, anche io l’ho esplorata camminando, prendendo la metro solo per l’aeroporto. E ne è valsa assolutamente la pena perché così sono passata da un quartiere all’altro senza perdermi nemmeno un pezzo della bellezza di Atene.

  2. Atene è il mio sogno di sempre e tra una cosa e l’altra non sono ancora riuscita a realizzare. Questo articolo però me lo slavo perchè ci sono un mucchio di info interessanti e utili, chissà se il prossimo anno ci riuscirò!

  3. Atene è meravigliosa, ma devi amare la Grecia e la storia, altrimenti a qualcuno potrebbe non piacere del tutto.
    Conosco Atene molto bene e quello che hai scritto è tutto veritiero. Consiglierei anche una scappata sulla collina della Pnice, proprio di fronte all’Acropoli oltre la strada dell’apostolo Paolo. Luogo pieno di pace e di storia, qui si riuniva l’Assemblea dei cittadini, qui hanno parlato Pericle e molti altri, qui hanno deciso le sorti di Atene. Quando poi scendi all’agorà, col suo bel tempio a Teseo, se ti guardi attorno, potresti anche incontrare Socrate..

  4. Hai fatto proprio bene a raccontare di Atene e delle sue bellezze. Anche a me era capitato di passarci per caso e fare due passi nella Plaka prima di prendere un traghetto per le isole. L’impressione un pò disordinata non deve trarre in inganno e spero di tornarci ancora e scoprire luoghi che non conosco come il monte Licabetto

  5. Wow! Sono stata ad Atene solo come tappa in crociera e ho sempre visitato l’Acropoli! Non immaginavo fosse una città così colorata, ma dovevo sicuramente immaginarlo! Devo assolutamente tornarci!

  6. Ho visitato Atene da ragazza, e ci ho lasciato un pezzo cuore. Nonostante la spazzatura e la decadenza (venti anni fa era così, adesso non so) la città era viva e pulsante, un mosaico d’arte e di vita tra passato e presente. Vorrei proprio tornarci, in inverno però, per apprezzare senza il caldo afoso e troppi turisti le sue bellezze.

  7. Dovevo visitare Atene per Pasqua 2020 ma purtroppo il covid mi ha fatto rinunciare e da allora non ho più programmato il viaggio. Mi piacerebbe andarci sempre nel periodo pasquale, magari il prossimo anno, e terrò in considerazione il tuo articolo, chiaro ed esaustivo.

  8. Quanto vorrei visitare Atene!!!!Andrò controcorrente ma se dovessi mai andare in Grecia inizierei sicuramente dalla capitale, so che moltissimi preferiscono andare direttamente sulle isole ma per me sarebbe inconcepibile non passare dalla città più importante del paese che fu la culla della cultura ellenica!

  9. Un articolo davvero completo con tutti i dettagli e consigli su come muoversi e dove alloggiare oltre che i luoghi più belli di Atene. Spero di riuscire a vederla anche io presto!

  10. Non sono ancora stata ad Atene, ma i tuoi suggerimenti mi sembrano perfetti. Che bella quella chiesa bizantina… mi piacciono questi post pratici con tanti consigli utili per chi visita una città per la prima volta. Grazie

  11. Da archeologa non posso non amare Atene e infatti ci sono stata in due occasioni, anche se ormai diversi anni fa, quand’ero ancora studentessa e per me significava il coronamento dei miei studi. Ci tornerei volentieri, in effetti.

  12. Sono stata ad Atene molto tempo fa e mi piacerebbe tornare anche per solo un week end, la città sarà trasformata e poi mi incuriosisce il quartiere di Psyri così colorato e mi piacciono molto i murales. Grazie di tante info

  13. Questa guida super completa su Atene è davvero utilissima. Hai racchiuso davvero tutto ciò che c’è da sapere per visitare questa grande città in autonomia e te ne sono grata, poichè è nella lista dei viaggi del 2024!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About Me

Benvenuto nel bellissimo mondo ellenico de “Il mio viaggio in Grecia”, il blog che racconta di Grecia, quella autentica e vera.

Qui troverai consigli di viaggio, itinerari, ricette e tanto altro su tutto ciò che riguarda la nostra meravigliosa Grecia.

xoxo

Social Channels

Articoli Recenti

You cannot copy content of this page